Le Cantine Amato, azienda vitivinicola Siciliana

Storica azienda che produrre vini di qualità, ottenuti grazie all’attenta selezione e lavorazione delle uve. Continua a leggere..

Nel territorio di Piraino (ME), da diversi decenni, esiste una realtà d’eccellenza. Si tratta delle Cantine Amato dove troviamo Vini di Sicilia. Bianchi, Rossi, Rosati e Liquorosi.

Le origini dell’azienda vanno ricercate nei lontani anni ’30, quando Vincenzo Giardina Papa, emigrato in America, ritorna nella sua terra d’origine e decide di investire i suoi guadagni nella realizzazione di una piccola osteria dove vendere il vino di propria produzione. Alcuni anni dopo, suo genero, Rosario Amato, riprende l’attività e avvia una piccola cantina a conduzione familiare. La passione per la produzione vinicola e l’ottimo andamento dell’attività lo inducono ad ampliare lo stabilimento.

Tramandata al figlio Salvatore Amato nei primi anni ’80, l’azienda ha continuato a crescere dotandosi delle più innovative attrezzature di vinificazione, maturazione ed imbottigliamento. Oggi vengono selezionate le migliori uve provenienti da diverse zone viticole siciliane per poter ottenere, attraverso un’accurata lavorazione, vini di qualità le cui caratteristiche siano espressione del territorio d’origine.

La storia dell’azienda…

L’azienda nel 2004 si è dotata di un nuovo stabilimento realizzato in materiale coibentante, che gli conferisce le stesse caratteristiche di una cantina sotterranea ed equipaggiato con le più innovative attrezzature di vinificazione, maturazione ed imbottigliamento.

Attualmente, l’azienda Cantine Amato di Piraino seleziona le uve dalle zone di Grotte, Partinico, Borgetto, Furnari, Monreale, Racalmuto e Favara; la materia prima viene trasportata in sede in atmosfera controllata per mantenere inalterate le sue caratteristiche e poter procedere poi alla vinificazione.

Le Cantine Amanto si trovano in Contrada Sant’Ignazio, 44 a Piraino (Messina) Sicilia – Italia. Per info: (+39) 0941 38091 oppure info@cantineamato.com

Segui CiboDOC anche su Facebook: CLICCA QUI

Condividi

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

error: