Carciofi arriminati
Carciofi arriminati

I carciofi arriminati sono un piatto vegetariano molto gustoso e genuino. Si preparano in poco più di mezz’ora utilizzando solo una padella e un cucchiaio per arriminare (mescolare) spesso…

Con le spine o senza, i carciofi si rivelano un ottimo ingrediente in cucina, grazie alla versatilità con la quale possono essere utilizzati.
Le proprietà benefiche, inoltre, rendono quest’ortaggio un valido alleato anche per la salute, in quanto antiossidante, diuretico e depurativo.

Che si tratti di un antipasto, un primo, un secondo o un contorno, il carciofo renderà ogni pietanza unica, conferendogli un sapore intenso e inconfondibile.
Un po’ di pazienza e di attenzione nella fase preliminare di pulizia e il carciofo sarà l’ingrediente perfetto per ogni vostro piatto!

In questa ricetta vi proponiamo i carciofi arriminati (da arriminare, siciliano di mescolare), un contorno sfizioso da accompagnare alla carne, bianca e rossa, o al pesce. E perché no? Potete consumarlo anche come piatto unico, per una cena vegetariana piena di gusto!

Per la realizzazione di questo piatto serviranno:

  • 8 carciofi
  • 2 patate medie
  • 1 cipolla
  • 2 pomodori
  • sale
  • olio d’oliva
  • un ciuffetto di basilico

Per prima cosa bisogna pulire i carciofi, eliminando le foglie esterne più dure e le punte. Ora, tagliateli a metà ed eliminate anche la barbetta interna. Fateli a fette e riponeteli in una ciotola contenente acqua e succo di limone; questo passaggio servirà ad evitare che si anneriscano. Lasciateli riposare così per pochi minuti.

Togliete i carciofi dal recipiente e trasferiteli all’interno di una padella capiente.
Fate a pezzetti le patate, uniteli ai carciofi e aggiungete anche la cipolla, i pomodori, il sale, l’olio e il ciuffetto di basilico. Adesso accendete la fiamma e iniziate la cottura a fuoco moderato.

Dopo circa 5 minuti, utilizzando una paletta di legno, iniziate a mescolare, dal basso verso l’alto, i carciofi arriminati. Man mano che il tempo scorre, fate questo procedimento con maggiore frequenza per evitare che si attacchino al fondo.

Carciofi arriminati

Continuate a mescolare fino a cottura ultimata: ci vorranno all’incirca 35 minuti.
A questo punto i carciofi arriminati sono pronti. Trasferiteli su un piatto da portata e aspettate che raffreddino per poterli gustare.

Prova anche i Carciofi in umido.
Qui puoi leggere le proprietà benefiche di questo ortaggio.
Segui CiboDOC sui principali Social e sui gruppi, per postare le tue foto e partecipare alle dirette.


© Riproduzione riservata

pollo alla birra
Pollo alla birra, succoso e profumato

Quella di pollo è una tipologia di carne molto presente in commercio e tra quelle maggiormente utilizzate nell’alimentazione. Contiene pochi grassi ed è ricca di proteine, ideale, quindi, per chi decide, o ha necessità, di seguire un regime dietetico ipocalorico.
Ma il pollo è, senza dubbio, anche uno degli ingredienti più versatili da impiegare in cucina. Vi si possono preparare, infatti, molte ricette, dalle più semplici alle più elaborate. Qui vi proponiamo il pollo alla birra, una pietanza che può rappresentare la scelta migliore per una cena informale, da gustare con le persone più care!

Si tratta di un piatto semplice, ma molto apprezzato. Per prepararlo potete scegliere la parte della carne che preferite, cosce o sovracosce, e la birra che più vi piace, bionda o scura. La cosa fondamentale è non tralasciare la marinatura con le erbe aromatiche. Sarà questo procedimento, infatti, a conferirgli una tenerezza e un sapore unici.
Potete finire la cottura con la birra in padella o al forno: qualunque opzione scegliate, il risultato sarà comunque strepitoso.

Per preparare il pollo alla birra vi serviranno:

  • 1,3 Kg sovracosce di pollo
  • 500 ml di birra chiara
  • 1 cipolla dorata
  • 1 spicchio d’aglio
  • timo e rosmarino
  • sale, pepe e olio d’oliva

Per prima cosa sistemate i pezzi di pollo in un contenitore e intervallateli con il timo e il rosmarino.
Aggiungete l’aglio schiacciato e versate la birra ricoprendo il tutto. Lasciate marinare così per un paio d’ore circa. Questo procedimento renderà la carne morbida e le conferirà un profumo intenso.

Una volta trascorso il tempo della marinatura, in una padella, fate rosolare la cipolla, con un filo d’olio d’oliva, per 3 minuti. Unite il pollo con tutti gli aromi, adagiandolo sulla cipolla dalla parte della pelle, e fatelo rosolare per 4 o 5 minuti. Aggiustate di sale e pepe, giratelo e continuate a farlo rosolare.

A questo punto, aggiungete la birra già utilizzata per la marinatura. Ne servirà una quantità più modesta, quella necessaria affinché, durante la cottura, la carne si mantenga umida.
Coprite con un coperchio e fate cuocere per 30 o 40 minuti. Poi alzate il coperchio e cuocete per altri 10 o 15 minuti senza, in modo che il liquido si restringa, girando di tanto in tanto.
Adesso il pollo alla birra è pronto. Trasferitelo su un piatto da portata, cospargetelo di sughetto e godetevi questa irresistibile delizia!

Guarda il video della ricetta preparata dal blog VivoMangiando.it

Prova anche il Pollo con peperoni e curcuma

Segui CiboDOC sui principali Social per postare le tue foto e partecipare alle dirette!


© Riproduzione riservata

ciambella pere e cacao
Ciambella pere e cacao, tenera e umida

Ciambella pere e cacao, una garanzia di successo questo abbinamento di sapori. Un dolce goloso e morbido. Continua a leggere…

(altro…)
cipolline borettane in agrodolce
Cipolline borettane in agrodolce

Le cipolline borettane in agrodolce sono un antipasto molto sfizioso e profumato, adatto per tutte le occasioni. Continua a leggere…

(altro…)
ciambelline al vino e cannella
Ciambelline al vino e cannella

Biscotti croccanti e profumati, da conservare per più giorni, le ciambelline al vino e cannella. Leggi la ricetta…

(altro…)
castagne al forno
Castagne al forno

Le castagne al forno sono una delle prelibatezze più apprezzate in autunno, vediamo come prepararle a casa con un metodo infallibile. Continua a leggere…

(altro…)
cotolette di zucchine
Cotolette di zucchine

Le cotolette di zucchine possono essere un secondo o un antipasto sfizioso. Continua a leggere…

(altro…)
come fare il succo di frutta
Come fare il succo di frutta a casa

Come fare il succo di frutta in casa, diverso in ogni stagione, ma sempre buono e genuino. Continua a leggere…

(altro…)
pollo e peperoni alla curcuma
Pollo e peperoni alla curcuma

Il pollo e peperoni alla curcuma è un piatto vivace e saporito, pronto in pochi minuti. Continua a leggere…

(altro…)
spiedini di melanzane e bacon
Spiedini di melanzane e bacon

A tavola, si sa, anche l’occhio vuole la sua parte, e una pietanza semplice, ma presentata nella maniera giusta, può mettere subito l’acquolina in bocca. E’ il caso di questi spiedini di melanzane e bacon, che con la loro leggera e dorata panatura, e il formaggio filante e goloso, riescono a conquistare il palato di grandi e piccoli.

Un’idea perfetta per la cena con gli amici, un buffet o un antipasto sfizioso. Gli spiedini possono essere preparati in anticipo e cotti sul momento, farciti con ingredienti ogni volta diversi, per soddisfare i gusti personali.
Nella variante che proponiamo, la presenza del bacon regala dolcezza e carattere, preservando tuttavia la delicatezza degli involtini.

Vediamo gli ingredienti che occorrono per realizzare 4 spiedini di melanzane e bacon:

  • 2 melanzane di forma allungata
  • 3 cucchiai di parmigiano
  • pangrattato q.b.
  • basilico fresco
  • 250 g di formaggio a fette
  • 200 g di bacon
  • sale, pepe, olio di oliva

Occupatevi subito delle melanzane spuntandole e tagliandole a fette spesse mezzo centimetro nel senso della lunghezza.
Per la loro panatura unite il pangrattato al parmigiano, aggiungete un pizzico di sale, del pepe nero, e qualche foglia di basilico.
Spennellate con olio di oliva ogni fetta di melanzana, per poi passarla nella panatura, esercitando una piccola pressione per far aderire bene quest’ultima.
Disponete, man mano, una fetta accanto all’altra su una teglia coperta da carta forno. Le melanzane così panate cuoceranno in forno ventilato a 180° per 10 minuti.

Dopo questa prima cottura le vostre fette saranno morbide e perfette da arrotolare. Prima, però, dedicatevi alla farcia. Tagliate su misura il formaggio a fette e disponetene una stiscia su ogni fetta di melanzana. Adagiate poi il bacon. Arrotolate le fette su se stesse per formare gli involtini, infilzandole infine con uno stecchino di legno.

Ecco che si può procedere ad una seconda e breve cottura. Di nuovo in teglia e in forno per altri 10 minuti. Per un aspetto ancora più dorato potete cuocere gli ultimi 3 minuti con modalità grill.
Servite gli spiedini caldi o ancora tiepidi, il risultato sarà assolutamente goloso e invitante!

error: