scacciata con le bietole
Scacciata con le bietole e provola affumicata

La scacciata con le bietole è un piatto ricco di gusto e adatto ad ogni occasione. Continua a leggere…

Una ricetta adatta non solo a tutte le occasioni ma anche a tutte le stagioni. Il ripieno della scacciata (in lingua catanese), o schiacciata, può cambiare in base ai gusti e a quello che offre l’orto. Così è possibile creare tante combinazioni di sapori e di colori, con un impasto morbido e profumato grazie all’utilizzo di farina di semola.
In questa versione di scacciata con le bietole abbiamo utilizzato le bietole spontanee, facili da trovare in campagna per tutto l’inverno e fino a primavera inoltrata. Il sapore piacevole e la consistenza giusta rendono queste verdure versatili e ottime per il ripieno.

Ingredienti per una teglia da circa 30 cm

  • 500 g di farina di semola
  • acqua q.b. (circa 300 ml)
  • 1 cucchiaino di zucchero
  • 1 o 2 cucchiai di olio di oliva
  • 10 g di lievito di birra (o meno)
  • sale

Per il ripieno: bietole, 2 spicchi di aglio, 1 peperoncino fresco, 250 g di provola affumicata

Come si prepara la scacciata con le bietole

Preparate l’impasto disponendo a fontana la farina di semola. La scelta di una buona farina, fatta con grani antichi, può influire positivamente sul gusto finale. Al centro versate un po’ di acqua tiepida insieme al lievito di birra e allo zucchero. Sciogliete bene con le mani e poi iniziate ad incorporare piano piano altra farina. Aggiustate di sale e unite altra acqua per poter impastare agevolmente.

Ogni farina ha bisogno di una quantità di acqua variabile, regolatevi per ottenere un impasto che non deve essere appiccicoso ma nemmeno troppo duro. Dopo aver lavorato energicamente con i pugni almeno 10 minuti unite l’olio che renderà il panetto più liscio e facile da lavorare. Continuate a lavorare piegandolo su se stesso fino ad ottenere un impasto liscio.
Fatelo lievitare all’interno di una ciotola coperta da pellicola, nel forno spento ma con la luce accesa. Dovrà raddoppiare di volume, potrebbero bastare due ore.

Durante l’attesa preparate il condimento…

Nel frattempo potete dedicarvi alle bietole. Vanno pulite eliminando la parte finale del gambo più legnosa, tirando via anche qualche filamento. Lavatele con cura e sbollentatele in abbondante acqua salata salata per qualche minuto. Controllate con la forchetta se si sono ammorbidite. Quindi scolatele.

In una padella scaldate un po’ di olio d’oliva, fate rosolare l’aglio con il peperoncino fresco e unite le bietole. Lasciate che prendano sapore, mescolandole per qualche minuto.
Preparate anche la provola affumicata tagliata a cubetti.

Adesso che la pasta è lievitata preparate due fogli di carta da forno e stendete su ognuno metà dell’impasto con il mattarello. Lo spessore necessario è di mezzo centimetro. Più è sottile meglio è. Date alla pasta la forma che desiderate, rotonda o rettangolare, a seconda della teglia che volete usare.
Una volta stesa la pasta dovrà riposare nuovamente mezz’ora.

E’ arrivato il momento di preparare la scacciata con le bietole. Aiutandovi con la carta forno adagiate la pasta stesa sulla teglia. Distribuite uniformemente le bietole e poi la provola. Chiudete con l’altra pasta e sigillate bene i bordi unendoli e schiacciandoli con le mani. Se necessario ritagliate la pasta che avanza nei lati.
Bucherellate con la forchetta la superficie e poi spennellate con olio di oliva.
Cuocete in forno già caldo in modalità statica. Per i primi minuti a 200 gradi poi abbassate a 180 gradi. Ci vorranno circa 40 minuti in tutto.
Lasciate riposare un po’ prima di tagliare.

Per nuove videoricette, consigli e curiosità seguici anche su Facebook, qui, Instagram e YouTube

Condividi

Lascia un commento

Nome *
Email *
Sito web

error: